Corso SEO operativo con Metodo Go.S.T. in 7 Passi

In prima pagina su Google in meno di 24 ore con il Metodo Go.S.T in 7 Passi

Corso SEO: 👴🏻 WordPress libera tutti!

2020-12-23 12:04:02

WordPress è lo strumento che consente a tutti di essere in prima pagina su Google in modo intuitivo e alla portata di tutti! La semplicità d'uso di WordPress lo rende adatto anche a chi non ha mai usato prima un computer, scopri come avere visibilità su Google con WordPress

Foto di Andrea Piacquadio da Pexels





Desideri avere un sito web per promuovere la tua attività o la tua professione, ma hai paura di non essere in grado di pubblicare e gestire i contenuti?
Vuoi stare alla larga dalle agenzie e dai webmaster che potrebbero approfittarsi della tua ignoranza nel settore e spillarti un sacco di soldi per creare e gestire il tuo Blog aziendale?
Oggi una soluzione a questi problemi c'è e si chiama WordPress, il programma per la gestione dei siti web che ti consente di fare tutto senza avere particolari competenze!

Cosa è WordPress

Ti spiego in parole semplici cosa è WordPress

WordPress è un programma che viene installato sul tuo webserver, accessibile attraverso un qualunque browser e anche da smartphone o tablet, che ti permette di gestire il tuo sito web o Blog aziendale in tutte le sue parti.

Spesso i fornitori di spazio web vendono il noleggio dei webserver con WordPress già installato e per amministrare il tuo sito devi solo inserire una Username e Password.

Gestire un sito web significa in prima istanza creare una grafica personalizzata, che nel gergo di WordPress si configura installando un tema, e per farlo puoi scorrere migliaia di temi gratuiti o a pagamento, da un menu apposito del tuo pannello di controllo.

Dopo aver selezionato il tuo tema preferito, puoi aggiungere tutte le funzionalità che desideri con pochissimi click, mediante l'installazione di plugin. Ci sono plugin per fare ogni cosa: dalla gestione dei Cookie per adempiere alla normativa GDPR sulla privacy, alla gestione di popup per rendere la navigazione più accattivante, dalla creazione di moduli da compilare per farti contattare dai clienti, alla installazione di un vero e proprio motore per gestire la newsletter aziendale, dalla creazione di gallerie fotografiche interattive o effetti di movimento sugli elementi della pagina e micro-interactions, alla implementazione di un intero sistema di e-Commerce; il tutto con una manciata di click e zero (o quasi) competenze!

A questo punto puoi iniziare a creare i contenuti. In WordPress ci sono due tipologie molto simili di contenuti, ma con una sottile e importante differenza: sto parlando delle Pagine e degli Articoli!

Le "pagine" sono utilizzate per creare le sezioni del tuo sito web, per costruire la struttura portante!

Per esempio la Home page può essere una "pagina"; un altro esempio di "pagina" sono la sezione "chi siamo" e la sezione "dove siamo", "la storia della nostra azienda" la pagina "contattaci" o la pagina "organigramma aziendale"... ecco questi sono esempi di "pagine" per come sono state pensate dai creatori di WordPress.

Le "pagine" in WordPress sono contenuti evergreen, che non hanno una data e ora di pubblicazione e non hanno un Autore.

Gli "articoli" invece sono i contenuti dinamici su cui lavorerai costantemente per attirare traffico al tuo sito. Gli "articoli" in WordPress sono le pagine di Blog che sono caratterizzate da un Autore, una Categoria, una Data e ora di pubblicazione, oltre che da numerosi Tag.

Per scrivere e modificare le "pagine" e gli "articoli" si utilizza una interfaccia molto intuitiva che al primo impatto può risultare un po' macchinosa, ma con l'abitudine risulta davvero alla portata di tutti, anche di coloro che non hanno mai usato un computer.



Fare SEO con WordPress

Quali sono i migliori plugin per fare SEO con WordPress

Abbiamo parlato dei plugin di WordPress, ovviamente esistono numerosi plugin specifici per fare SEO in WordPress. 

Ti ricordo che fare SEO significa fare in modo che il tuo sito web abbia le caratteristiche per attirare l'attenzione dei motori di ricerca ed aumentare la visibilità fino ad arrivare in prima pagina su Google, per alcune specifiche parole chiave

A dire il vero chi sa fare SEO non ha bisogno dei plugin di WordPress, i quali si occupano in principal modo di segnalarti cosa potresti migliorare nella scrittura dei tuoi articoli e delle tue pagine affinché il tuo sito Web sia gradito ai motori di ricerca e possa essere posizionato in cima alla SERP (la lista dei risultati di ricerca).

Infatti, se tu installi il plugin per la SEO senza compiere nessuna altra azione, il tuo sito web diventa solamente più pesante e macchinoso! Non arriverà da solo in prima pagina su Google.

Fatta questa precisazione vediamo quali sono ad oggi i principali plugin che puoi installare sul tuo sito WordPress per avere i migliori risultati:

  • Yoast SEO "SEO for everyone" — è certamente il plugin più famoso per l'ottimizzazione del tuo sito WordPress, con oltre 5 milioni di installazioni attive e 25000 recensioni a 5 stelle ⭐⭐⭐⭐⭐ 
  • Rank Math "SEO Plugin for WordPress" — dal nome un po' fuorviante, attualmente sembra il plugin migliore per la gestione delle parole chiave e le statistiche, con oltre 600 mila installazioni attive e 2000 recensioni 5 stelle ⭐⭐⭐⭐⭐ 

Entrambi i plugin hanno una serie di strumenti gratuiti e funzioni avanzate che richiedono la sottoscrizione di un abbonamento. 

Rank Math rispetto a Yoast SEO offre un numero maggiore di strumenti gratuiti e probabilmente è questo il motivo per cui oggi va molto di moda.

Tuttavia anche solo utilizzando la versione gratuita di questi plugin si hanno strumenti a sufficienza per portare il proprio sito WordPress a livelli superiori senza avere troppe competenze e con il minimo "sbattimento".



WordPress una fregatura

Non è tutto oro quello che luccica


Mantieni alta l'attenzione sulle prossime righe
perché devo chiarire bene questo punto!

Nel mio lavoro, ma anche per hobby, sviluppo siti web dall'anno 2000; ho iniziato scrivendo i siti in linguaggio HTML, poi in Flash, poi ho imparato il CSS e con l'avvento del web 2.0 ho imparato alcuni linguaggi di programmazione per il web come il PHP e il Javascript.

Ho sempre desiderato avere il massimo controllo sui miei prodotti web e ho sempre disprezzato le piattaforme come Joomla, Bootstrap jQuery e lo stesso WordPress.

Essendo tutti prodotti open-source, avevano bisogno di manutenzione continua e ti potevi aspettare che da un momento all'altro quello che prima funzionava benissimo, dopo un po' non funzionasse più! 

Ma poi la tecnologia — che continua inesorabilmente a evolvere — ha raggiunto livelli di complessità molto elevati, soprattutto in termini di sicurezza informatica; inoltre anche le normative sulla gestione dei Cookie e la gestione della privacy (GDPR) hanno reso la vita degli sviluppatori web sempre più difficile!

Anche la problematica della gestione multipla dei dispositivi — tra cui smartphone e tablet — ha pesato sulla bilancia a favore dei sistemi come WordPress... ma il vero motivo per cui ho smesso di sviluppare siti web totalmente di sartoria (HTML+JS+CSS+PHP) è stato il rilascio di versioni di jQuery e WordPress sempre più affidabili e con un pannello di controllo per la gestione dei contenuti davvero alla portata di tutti e quindi i miei clienti hanno cominciato ad essere molto più contenti, riescono a caricare le foto da smartphone e scrivere gli articoli di Blog senza che gli debba spiegare come fare!

Resta un nodo cruciale, però, che si manifesta nella fase iniziale della creazione di un nuovo sito WordPress: se è vero che è molto facile installare un tema o un plugin, è anche vero che spesso ci si imbatte in prodotti di scarsa qualità, difficili da usare o portatori di guai!

Chiunque può scrivere un tema o un plugin,  non solo professionisti etici, ma anche da persone non totalmente capaci di programmare o delinquenti che inseriscono codice malevolo all'interno dei temi o dei plugin!

Per questi motivi è fondamentale farsi accompagnare da un professionista nelle fasi iniziali della creazione di un nuovo sito web!

La mia esperienza mi suggerisce di non utilizzare temi WordPress presi dal catalogo.

Quando un cliente mi commissiona un sito web, la prima cosa che faccio è realizzare il tema di sartoria, partendo da una veste grafica professionale sviluppata da un UX-Web Designer, scrivendo codice HTML, JS, CSS e PHP, appoggiandomi al motore WordPress per tutte le funzioni che esso offre, realizzando così un tema custom che rispetti le specifiche richieste dal cliente!

Sconsiglio sempre l'uso di Plugins laddove non sia estremamente comodo o necessario! Poiché possono essere delle fonti di vulnerabilità o causa di appesantimento del sito.

Il consiglio che mi sento di dare a chi si approccia a WordPress è di rivolgersi a un professionista per le fasi preliminari di "messa su strada" del proprio sito web con WordPress.

Se a questo punto desideri aprire il tuo primo sito web con WordPress, leggi anche questo articolo dove ti spiego come avere sempre qualcosa da pubblicare per promuovere il tuo business ed essere in prima pagina su Google:


Richiedi un preventivo

9 ricevuti da: