Corso SEO: 📧 Newsletter

2021-05-26 10:58:06

Conosci l'importanza della newsletter nella SEO? Sai per quale ragione dovresti farla? come influisce la posta elettronica nel posizionamento su Google?

Image by Rudy and Peter Skitterians from Pixabay

   
Quando hai trasmesso l'ultima newsletter ai tuoi clienti?

Sapevi che anche la newsletter ti aiuta ad essere in prima pagina su Google?

Come usi i tuoi contatti email? 

Come avviene la Lead generation nel tuo sito web?

Non hai ancora un motore di Newsletter? 

Forse è arrivato il momento di iniziare a trasmettere il tuo bollettino settimanale o mensile e informare il tuo pubblico su ciò che è stato pubblicato di recente nel tuo Blog o canale Youtube e quali saranno i prossimi contenuti di valore che stai per mettere online!

Newletter

Iscriviti alla newsletter!

Come reagisci a questa Call-To-Action? Ti è mail capitato di iscriverti a un servizio di notifica periodico via e-mail? Per quale ragione dovresti iscriverti a una newsletter?

Certamente devi avere un buon motivo per iscriverti a una newsletter; dal momento in cui lascerai il tuo recapito email in un portale web sai bene che riceverai più o meno regolarmente una email, e quindi se questo non è di tuo gradimento potrebbe trattarsi di una seccatura piuttosto che di un utile servizio!

Questo è il ragionamento che fanno anche i lettori del tuo Blog o del tuo canale YouTube! «Per quale cavolo di ragione dovrei darti i miei dati personali e farmi annoiare da un fiume di spam indesiderato?»

Ogni giorno ci arrivano tonnellate di spam che dobbiamo accuratamente selezionare e cestinare prestando attenzione a non buttare messaggi importanti provenienti dalla nostra banca o dal corriere che deve recapitarci la merce che abbiamo acquistato... inoltre la giornata è composta da innumerevoli attività e dobbiamo necessariamente operare una scelta su quali attività impegnarci, tra cui anche leggere le email!

Dunque la prima obiezione che solleva il tuo pubblico è: «quale valore aggiunto posso ricevere dalla tua newsletter?» e qui ritorniamo "con tutte le scarpe" sulla via del valore (clicca qui e rileggiti La via del valore).

A questo punto non so tu, ma io eviterei di chiederti di lasciarmi i tuoi dati per iscriverti alla mia newsletter per poi inviarti spam o materiale non gradito! Selezionerei molto bene i contenuti da trametterti... ti faccio un esempio di come imposterei la newsletter ideale.

Come creare una newsletter efficace

Per prima cosa penserei a un titolo che possa sorprendere e che faccia un uso oculato delle power words.

Le power words sono quelle parole da usare con cautela che trovi sempre nei titoli di prima pagina dei giornali e servono per catturare l'attenzione del pubblico.

Per esempio: Scoperto il segreto per ...; Pericolo ...; Utilissimi trucchi per ...; eccetera.

Il titolo serve a invogliare l'utente ad aprire la mail e a non cestinarla immediatamente.

Allo stesso modo, devi utilizzare un nome rassicurante per il mittente, non usare account anonimi, mettici la tua faccia!

Questi due elementi possono essere già di per sé sufficienti se all'interno della mail sarà custodito un contenuto di valore!

Ma puoi certamente fare di meglio: utilizza una grafica accogliente, disegnata per far sentire a tuo agio il tuo pubblico! ottimizzata per qualsiasi dispositivo debba aprire la mail! fatti aiutare da un esperto di comunicazione, un grafico con esperienza in User Experience (UX).

Puoi anche farti aiutare da modelli precompilati, oggi esistono tantissimi motori per trasmettere le newsletter pieni di "Templates per newsletter" gratis o a pagamento!

Puoi usare Mailchimp, Sendinblue, o altri sistemi automatici più o meno gratuiti. Se hai un sito web con Wordpress ci sono ottimi plugin gratuiti o a pagamento per la creazione e l'invio delle email come ad esempio il Plugin Newsletter.

A proposito: iscriviti alla newsletter del Corso SEO 😄!

Puoi anche usare il tuo client di posta o programmi da scaricare sul tuo computer, ma te lo sconsiglio. Soprattutto devi fare molta attenzione a queste due cose: 

  1. metti sempre un unico destinatario alla volta, sarebbe un grosso errore trasmettere la newsletter a tutti gli indirizzi di posta in un colpo solo mettendo le email nel campo A: (destinatario);
  2. un altro aspetto molto importante riguarda il numero di email inviate nell'unità di tempo. Infatti se in pochi minuti invii troppe email, il tuo provider di posta potrebbe bloccarti, pensando che la tua casella di posta sia stata presa in ostaggio da qualche Hacker!

Per questo motivo si preferisce l'uso di motori di newsletter che inviano una mail alla volta e spalmano l'invio nel tempo, per esempio 100 email all'ora! 

SEO e Newsletter

Come influisce la newsletter in termini di SEO

Ti ho fatto una premessa molto lunga e tecnica, ma non ti ho ancora spiegato per quale ragione la newsletter è così importante in termini di SEO!

Beh, facile, se segui questo Blog sulla SEO da un po' di tempo ti sarà già chiaro, ma voglio evitare di dare le cose per scontato e te lo ripeto volentieri: non esiste SEO senza un pubblico a cui proporre i tuoi contenuti di valore!

Insisto sempre nel «Fattore umano nella SEO» perché sono le persone che ti seguono a determinare il valore dei tuoi contenuti. 

Nella fattispecie, la tecnica della Newsletter rientra in una di quelle pratiche che vengono raccolte nel termine External SEO, ben spiegato nel Corso SEO Operativo Basic,  ovvero a una di quelle attività che portano traffico di qualità — in target — sul tuo sito web.

Quando un destinatario della tua newsletter riceve la mail di resoconto della settimana o del mese e clicca i link che gli proponi — perché ovviamente nella newsletter ci metterai i link ai contenuti che hai pubblicato di recente — il motore ad intelligenza artificiale di Google Analytics analizzerà il comportamento di quell'utente e determinerà — sulla base delle interazioni con i tuoi contenuti, il tempo di navigazione, i click alle CTA, la condivisione della pagina, il ritorno dopo alcuni giorni, etc... — la qualità di ciò che hai pubblicato.

Se l'interazione è positiva le tue pagine verranno promosse in prima pagina, altrimenti verranno scartate!

Conclusioni

Naturalmente prima di inviare una newsletter devi raccogliere i nominativi, questa fase è chiamata Lead generation o generazione dei contatti (fallo nel rispetto e nella tutela della privacy in ottemperanza al GDPR del 25 maggio 2018)  e soprattutto devi creare contenuti di valore da proporre nella newsletter stessa!

Prima di creare i contenuti di valore devi avere una strategia di comunicazione che tenga conto di come Google seleziona le pagine web da mettere in prima posizione!

Dunque ora non ti resta che aprire il PDF del Corso SEO Operativo Basic e seguire i semplici passaggi per creare una presenza online efficacie e con i requisiti per essere in prima pagina su Google!

Fai click sul tasto "Seguimi" per non perderti tutti i prossimi articoli sulla SEO! e arrivederci alla prossima settimana!

Corso SEO Operativo BASIC
✨ il Corso SEO Operativo BASIC con Metodo Go.S.T. in 7 passi, per portare in prima pagina il tuo sito internet o canale YouTube in meno di 24 ore, anche se per te l'HTML è una lingua araba! Completo di PDF e Video didattici 🎬 Una guida per tutti, soprattutto per i non tecnici del web 😎🏆
by Emanuele Frisoni
16  
116