Corso SEO: 🧲 come trovare argomenti per il Blog aziendale

2020-09-09 11:49:34

AIUTO!!! Ho finito gli argomenti per il Blog aziendale? Come faccio a scrivere un articolo a settimana sul mio Blog? Diceva il saggio che non potrai mai vedere la soluzione se ti ci stai sedendo sopra! Scopri di più!

Foto di Andrea Piacquadio da Pexels

 

SEO Specialist, Webmaster, Copywriter tutti ti ripetono sempre la stessa cosa: scrivere almeno un articolo a settimana sul tuo Blog! Facile a dirsi, impossibile a farsi! La tua professione è tutt'altro che "scrivere per il web"? Lo so benissimo! Però so anche che sei tu l'unica persona che può scrivere sul tuo Blog!

Perché devo scrivere io sul mio Blog?

Vorrei pagare qualcuno per farlo al posto mio!

«Io non ho tempo per queste cose! e poi non sono capace! e soprattutto dopo un po' non so più che cosa devo scrivere nel Blog, mi sembra di scrivere sempre le stesse cose!»

Vero, verissimo!

Se hai due minuti da investire su questo argomento, rispondo a tutte le tue obiezioni e ti do un suggerimento che non dimenticherai mai più, un vero "uovo di Colombo" per la tua SEO!

Io non ho tempo per queste cose!

Questo è un problema di percezione. Se trovi il tempo di vestirti, di mangiare, di lavarti i denti, di fare sport, guardare la TV, di controllare più e più volte la mail durante il giorno, di stare su Facebook, o chissà quali altri Social Network, sicuramente - dato che in una settimana ci sono 168 ore - potrai trovare un'ora per scrivere un buon articolo sul tuo Blog.

Si tratta di creare una abitudine. Dedica uno slot da 60 minuti per scrivere un articolo ogni settimana, io lo faccio tutti i mercoledì su questo Blog: lo preparo mentalmente nel corso della settimana e quando devo scriverlo ce l'ho già tutto in testa, devo solo "trascriverlo". Ci metto pochissimi minuti!

Se hai un piano editoriale è ancora più semplice perché conosci già la connessione con l'articolo della settimana scorsa e con quello della prossima... e come tutte le buone abitudini, dopo un po' ti viene spontaneo e naturale, senza sforzo.

Passiamo alla seconda obiezione...

Non sono capace a scrivere!

Questa è l'affermazione più assurda di tutte, anzi ... ti assicuro che non potrai delegare questa cosa a nessuno! (i miei amici Copywriter si staranno arrabbiando parecchio in questo momento)

Il Copywriter è una figura professionale nobile e vorrei comunque difendere questo genere di professionalità. Sicuramente saper scrivere per il web è un'arte e necessita di competenze molto particolari, che riguardano non solo la tecnica di scrittura, ma anche la psicologia, la cultura generale e tanto altro... 

Tuttavia nel tuo Blog si deve capire che chi lo ha scritto sei tu, per questioni di empatia con il pubblico! Perché tu "parli come loro", usi il loro stesso linguaggio, conosci le parole chiave usate dal tuo pubblico e pensi come penserebbe il tuo pubblico. 

Per quanto in gamba, un Copywriter avrà sempre bisogno di intervistarti e chiederti "che cosa scriviamo questa settimana?" e tu dovrai spiegare a voce nei minimi particolari l'oggetto dell'articolo.

A meno che tu non sia un analfabeta e che abbia bisogno di qualcuno che traduca in scritto ciò che tu dici, ti verrà comunque richiesto di passare un'ora alla settimana al telefono con il tuo Copywriter, se vuoi che il tuo Blog abbia contenuti di valore per la tua nicchia, per il tuo pubblico.

Ma arriviamo alla parte cruciale, quella che tutti i creatori di contenuti, almeno una volta nella vita temiamo!

Dopo un po' non so più cosa scrivere!

Mi sembra di scrivere sempre le stesse cose!

«Evidentemente ti stai sedendo sulla soluzione,   è per questo che non la vedi!» 

   diceva il saggio!

Partiamo dal presupposto che tu stai scrivendo un Blog per raccontare la tua professione o la tua professionalità, per attirare a te i clienti ed evitare di pagare soldi inutilmente per fare pubblicità al tuo sito web.

Se ti trovi in una situazione difficile e non stai lavorando, da un lato hai tutta la mia solidarietà e comprensione, ma dall'altro sei nella miglior condizione per scrivere: non hai nessun cliente che ti tiri per la giacchetta! Hai tutto il tempo che ti serve per creare un Blog pieno di contenuti di valore.

Quando non stai lavorando, il tuo compito è di scrivere articoli pertinenti con la tua professione, spiega come funziona il tuo lavoro:

  • quali sono gli studi che devi conseguire per poter fare quella professione?
  • quali sono le competenze che hai maturato?
  • quali sono i rischi? i pericoli? i problemi che sai risolvere?
  • cosa deve fare un cliente quando viene da te?
  • come ti comporti con i clienti quando vengono nel tuo negozio? 
  • quali informazioni richiedi ai tuoi clienti quando vengono nel tuo studio?
  • come funziona la richiesta preventivi, offri più scelte? 
  • proponi una sola soluzione? quanta scelta offri ai tuoi clienti?
  • come avviene il processo di acquisto?
  • come si paga quando i tuoi clienti acquistano da te?
  • ...

Potrei continuare per ore e ore su questo filone. Ma ad un certo punto arriverà inevitabilmente il tuo primo cliente, oppure hai una attività già avviata! Cosa fare in questo caso?

Qui hai semplicemente l'imbarazzo della scelta, ma ti offro una soluzione che vale sempre, in ogni situazione: seleziona il miglior lavoro che hai fatto, iniziato, in corso d'opera o completato nel corso di questa settimana e - nel rispetto della privacy del tuo cliente - raccontalo nel tuo Blog, per esempio in una sezione "Portfolio" o "i nostri lavori".

Ti accorgerai che "un articolo a settimana" sarà un obiettivo molto facile da raggiungere, anzi, ti piacerà così tanto che lo farai anche quando non ne avrai più bisogno! 

A questo punto non ti resta che approfondire quelle cose tecniche che tutti possiamo imparare in pochissimi giorni, attraverso il Corso SEO Operativo BASIC che trovi su questo canale.

Il corso è costituito da un modulo in PDF da leggere e studiare dove apprenderai tutte le tecniche pratiche da seguire, accompagnato da una serie di video lezioni dove ti mostro come si eseguono quelle procedure un po' più complesse.

by Emanuele Frisoni